header

Acri

Agricultural and commercial town in the Sila Greca on a spur of the right flank of the lower Mucone valley. Placed in a picturesque position on two hills, characterized by the presence of numerous buildings of the eighteenth century, Acri, in the province of Cosenza, is located 720 meters above sea level and has 22,295 inhabitants. 

The origin of this center is still shrouded in mystery since it was founded by the Oscan according to some, for others by Japigi, people of Hellenic descent, while for others the Sybarites, who fled the destruction of their city. An important centre in the Middle Ages. The town is characterized by many 18th century civil and religious buildings. Ruins of a castle from the 1400,s.

Of special importance are the churches of San Nicola, the church of the Dominicans, San Francesco di Paola, originally 16th century, rebuilt in the 1700s, the late 18th century church of Beato Angelico, the church of the Cappuccini and Santa Maria Maggiore, medieval but restored in the 1700s. 

Other sights: Museo dell'arte Contemporanea ( Palazzo San Severino ) and  Museo della Civiltà Contadina, ( Palazzo Ferraudo ) . The Church of Beato Angelo d'Acri, 
 
Nearby the Lake Cecita and Sila National Park.
 
Festive events : The San Giuseppe Fair on March 19th -and the Blessed Angelo Fair at the end of October.
 

Sagras: The Sagras of the salsiccia and 'pruppetti e carne' (sausages and meatballs) is held in February and the sagra of the Castagne (chestnut) takes place in October .

back to the Calabria gateway



ACRI_CS
Sorge sul fiume Mucone, a nord-est della Sila Greca. Gode di un clima particolarmente salubre grazie alla favorevole posizione tra il mare Ionio e l’altopiano Silano.

Si discute molto sulle sue origini: secondo alcuni venne fondata dal popolo degli Osci, secondo altri dagli Japiti, secondo altri ancora dai Greci o dai Sibariti. 
Alcuni studiosi affermano che il nome della cittadina deriva dal nome greco Akra che significa “sommità”, altri la indicano quale Acheruntia oppure Acriris (da cui “Acris”e poi Acri). Altri, invece, rifacendosi agli scritti storici di Strabone e di Tito Livio, identificano Acri nella famosa Pandosia, presso le cui mura trovò la morte il re d’Epiro Alessandro il Molosso, zio di Alessandro Magno.

La cittadina possiede un centro storico di grande interesse per la ricchezza di palazzi e strutture architettoniche, per le numerose chiese e tesori d’arte in esse racchiusi, testimonianza delle invasioni e assoggettamenti dai Longobardi in poi.

Acri fu una delle comunità più importanti tra le Università demianali: fu, cioè, un Comune dal reggimento popolare e democratico, come conserva ricordo nello stemma: tre monti sormontati da tre stelle a campo azzurro, con la scritta “Montes fertiles” U.A. (Università Acrea).
Nella guerra tra Aragonesi e Angioini, parteggiò per questi ultimi e, solo per tradimento, fu presa dagli Aragonesi, che la saccheggiarono e la incendiarono. 

Nel 1799 per la Repubblica Partenopea innalzò l’albero della libertà, subendo poi la reazione delle truppe sanfediste del cardinale Ruffo, che operò stragi e distruzioni. Parteggiò, a torto, per la causa risorgimentale, per la quale si immolò Gianbattista Falcone (Spedizione di Sapri) e si batterono i fratelli Francesco e Vincenzo Sprovieri (Spedizione dei Mille).

L’aspetto della città è caratterizzato dalla presenza di numerosi edifici del XVIII sec. Si possono visitale i ruderi del castello quattrocentesco, le Chiese di San Nicola che presenta una pala d’altare del XVII sec, quella dei Domenicani che ha un portale cinquecentesco e un altare barocco a mosaico; la chiesa di S. Francesco di Paola originaria del ’500 e rifatta nel ’700 con soffitto ligneo, tombe e dipinti pregevoli. 
La chiesa del Beato Angelo, tardo settecentesca, con affreschi nella volta; la chiesa dei Cappuccini con tele e sculture del settecento e la Chiesa di S. Maria Maggiore di impianto medievale. (riassunto da This is Acri).
spacer
Piazza Mercato - La vetrina ideale per promuovere i vostri prodotti e servizi sui vari mercati internazionali >>>
Southern Italy's Regions 
For the traveler
General Info's
  Learn about
 For Importers & Retailers >>>   Shipping Glossary >>>
Madeinsouthitalytoday.com  - 2013 - Hamilton, Ontario, Canada.   Web Design & CMS by AlboDigital.com
Home Campus Locations Case managers Corporate Training Request Information